.
Annunci online

fusiz
..aLwaYs aWakE..pIù O meNo..


Diario


19 settembre 2008

..wish you were here...wish i were there..

"...è ghiaccio ardente ed è gelido fuoco,
è ferita che duole e non si sente.
E' un sognato bene e un mal presente,
è un breve riposo molto stanco..

E' un piacere che da' pena,
è un codardo con nome di valente,
è un andar solitario tra la gente,
è un amor solamente essere amato.

E' una liberà incarcerata
che giunge fino al sommo parossismo,
infermità che cresce se curata.

Questo è il fanciullo amore ed il suo abisso..
qual somiglianza potrà aver con nulla
chi è in tutto il contrario di se stesso..?? "

Francisco De Quevedo



vorrei avere il potere di strapparti dal cuore quel dolore che hai dentro amore mio..
di prenderlo tra le mani e gettarlo via lontano..
di portare oblio al tuo cuore che soffre...
di stringerti a me e lasciar che le tue lacrime si plachino tra le pieghe del mio maglione di flanella..
di sottrarti una malinconia che sento anche mia..
potrò non capire pienamente tutto ciò che stai provando..
ma in me c'è il desiderio di soffrire al posto tuo..
di condividere almeno con te questo male..
amore io ti sono accanto, sono qui vicino a te..
sia che tu mi voglia che non...




permalink | inviato da fusiz il 19/9/2008 alle 18:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


8 settembre 2008

..settembre..

e così..per molti questo è stato il primo giorno di scuola..

un ritorno ai soliti verdi e mai perfettamente puliti banchi di scuola la cui corsa dopo il suono della campanella è ormai diventato una consueta abitudine..
ancora due giorni separano me da tutto questo...l'ho capito sabato sera nel rivedere tutti quei visi che per quattro anni mi hanno tenuto compagnia...visi spesso assonnati il lunedì mattina e rattristati dopo un'interrogazione andata male che in fondo...condiziona un po' l'umore di tutti...l'ho capito nella gioia che ho provato nell'abbracciare molti di voi che questo non è solo l'ultimo anno di liceo...è l'ultimo anno che trascorrerò con molti di voi..con quasi tutti di voi credo...lo so..molte volte maledirò la scuola e le interrogazioni di storia durante questi mesi..ma non posso che cominciare questo ultimo anno con un po' di amara malinconia nel cuore...sapendo bene che in questi mesi si consumeranno molte delle possibilità di stare e vivere insieme...ho già provato fin troppe volte sulla mia pelle che effetto separatorio abbia l'estate...ma poi..ci si ritrova..noi, i soliti di tante avventure trascorse tra quelle vecchie e colme di saggezza mura di un liceo che ci sembrava interminabile..e che invece non è molto lontano dal salutarci...non lo so davvero come sarà da mercoledì...insomma..la mia vita vera riprenderà con i suoi obblighi e limitazioni...con la sua trepidazione per il sabato..


è solo ora che mi rendo davvero conto che mercoledì non ci sarai più tu...
più tu che al mattina mi portavi i cornetti schiacciati ma buonissimi dell'albini che estraevi dalla cartella sempre con l'intento di sorprendermi e strapparmi il primo sorriso della giornata..
ma sai...tu ci riuscivi comunque....perchè nonostante il freddo che spesso mi ha invasa questo inverno nell'aspettarti la mattina inevitabilmente io..scorgere da dietro l'angolo il tuo pullman blu  faceva esplodere in me una scintilla di buon umore..la trepidazione che tu scendessi per poterti baciare e stringere a me..
due anni di baci del buon giorno...di attese nel nostro solito posto..
due anni di amore soffocato dal doverci separare per andare a scuola...l'impazienza di veder trascorrere i minuti per potersi finalmente ritrovare cinque ore dopo...
due anni di cappucini e cornetti caldi assaporati insieme il sabato mattina prima di andare a scuola...di quell'ora in più che ci concedevamo alcuni giorni sulla panchina in cui tutto è nato perchè separarsi era troppo difficile
il pensiero di te portava più speranza nei miei cupi giorni scolastici..nelle mie delusioni e nei voti conquistati con tanto impegno..
mi sento persa ora...ora che tu non ci sarai più...
ora che le settimane saranno colme di domeniche..di giorni lontani..ora che una nuova vita ti attende in un mondo tutto nuovo e in cui non sono sicura ritaglierai un posto anche per me...
ora che ti amo senza misura...
ora che non posso fare a meno di te ma che dovrò inevitabilmente farlo..
ora che ho paura..




permalink | inviato da fusiz il 8/9/2008 alle 15:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


14 luglio 2008

..tanto qui...manchi tu...

.. sono in riva a un lago nelle cui acque, ghiacciate dalla pioggia degli ultimi temporali, si specchia finalmente il sole.... un gran bel sole di cui avida traggo i preziosi raggi...

le nuvole hanno forme strane oggi.. si muovono celermente trasportate da un soffio gentile..
è solo oggi forse che mi rendo conto davvero che questa è la prima estate senza di te...
senza vederti, dopo la salita in bicicletta, riposare sulla sdraio rossa.. e solo in  quei momenti il tuo viso si rasserenava.. e le rughe di dolore scomparivano per un momento mentre l'estate ti porgeva il suo caldo saluto... e la tua limonata ci deliziava il palato dopo i nostri frenetici giochi di bambine sotto le fronde degli alberi... perchè poi.. noi correvamo da te.. e sporche d'erba.. sbucciate alle ginocchia.. rivestite di fango.. ti strappavamo dalle labbra di rosa un tenue sorriso...
ho voglia di svegliarmi nel cuore della notte... e bere nella tua cucina una tazza di latte e miele... perchè solo quel tuo dolce rimedio portava conforto ai miei sogni...
ho bisogno ora... dopo un litigio con mamma e papà di correre da te che mi capivi sempre.. da te che non mi sgridavi.. ma distribuivi briciole sulla giusta via da seguire... e con te come guida.. non potevo che assecondare quel cammino...
mi manca rivelarti i miei infantili segreti... la mia trepidazione per trovare una soluzione ad un amore ormai finito in cui ancora mi facevi sperare con i tuoi consigli...
scusami se non ti rivolge mai una preghiera... se non sono spesso davanti alla tua tomba... ma sai nonna, non ho bisogno di invocare dio.. non ho bisogno di una lapide per pensare a te... per rivolgerti il mio pensiero... e il mio sorriso quando i ricordi di te mi affollano la mente...
avrei bisogno di te... ma tanto qui... manchi tu...
ciao nonna... 






 ".....e adesso che sei dovunque sei.....chissà se ti arriva il mio pensiero"




permalink | inviato da fusiz il 14/7/2008 alle 19:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


11 luglio 2008

........................

alcuni amori li crediamo inossidabili...

intoccabili dal tempo.. dalla noia.. dalla routine...
quest'estate, a differenza dalla scorsa, non sta portando sorprese.. momenti irripetibili..
l'amore non è una certezza...è passeggero purtroppo..
ci permette di vivere al massimo ciò che ha da offrirci nel breve lasso di tempo in cui ci investe..e poi.. dall'oggi al domani va a bussare ad un'altra porta..e ci lascia così... attoniti..
incapaci di comprendere bene che ci ha già lasciati.. che siamo ingordi d'amore..e non siamo capaci di apprezzare e farci bastare ciò che, comunque, abbiamo vissuto..
ma si può davvero vivere l'amore a tempo determinato???
possiamo ancora sperare che questo non finisca mai..??
o almeno per entrambi gli amanti...??
i progetti a lungo termine si fanno sfuocati...
l'oblio del sonno non ti ha permesso di sentire le mie lacrime stanotte.. ancora una volta per te.. 
perchè quel letto mi sembrava enorme... e noi stretti al nostro margine..
non ti ho ancora perso del tutto credo...
però già ecco che sento malinconia in ogni attimo vissuto con te.. o senza di te...
le sillabe del "noi" si stanno separando... e presto tornerai ad essere "solo tu".. ed io "solo io"..
le previsioni per questo fine settimana vedono acqua...
ma tu sai di avere la capacità di riportare il sole...
e se hai voglia insieme a me di veder filtrare ancora caldi raggi dalla tua finestra...
fallo tornare..
altrimenti sarai tu a perdere me...





permalink | inviato da fusiz il 11/7/2008 alle 15:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


15 giugno 2008

a volte..

a volte capita di sentirsi degli inetti..

succede che ci si sente inadatti alla propria vita... che atre persone ci facciano del male con le sole parole.. non è abbastanza se conduci una vita normale, se a scuola dai il tuo massimo, se ultimamente fai arrabbiare meno mamma e papà.. devi essere molto, molto di più..
non importa se di tua sorella hanno apprezzato risultati minori dei tuoi, i tuoi saranno sempre discutibili.. non significa nulla se è estate, non ti puoi godere il sole e la brezza fresca ma docile della sera, devi dimostrare sempre di avere qualcosa in più degli altri, anche se in fondo tu non sei diverso, tu non sei più speciale degli altri, hai solo diciott'anni e della vita ne sai ancora troppo poco, però pretenderanno che tu sia cieco ma sappia vedere, che tu non sappia ascoltare ma sentire, che spicchi il volo e bruci in qualche modo le tappe della tua adolescenza per stupire gli adulti e diventare come loro prima del tempo, che fai uso di una rabbia non tua perchè credi ancora nel mondo, che sono le critiche a far crescere non il buonismo, che l'apatia ti fa cadere e poi sprofondare, che "quando pensi che sia finita...è proprio allora che comincia la salita...."




permalink | inviato da fusiz il 15/6/2008 alle 19:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


9 giugno 2008

..lunedì...

eccoci.. primo vero giorno di vacanza..

e già vorrei fare mille cose...
è già so che dovrò aspettare.. che devo avere pazienza con te amore mio che ti accingi ad affrontare la maturità...
oggi lo ammetto.. sento un misto di eccitazione ed insieme paura, sarà perchè questo pomeriggio diverrò un'altra dei tanti iscritti alla scuola guida..e spero.. spero davvero di sconfiggere la mia paura di guidare...:( e di correre lontano una volta che ciò avverrà... di rendere tangibili i miei desideri e sfrecciare per fine settimana al mare... o una semplice giornata lontana da casa con le persone che amo...
ho davvero buoni presentimenti per questa estate..

e ieri sera pensavo che è davvero meraviglioso che là fuori... c'è qualcuno che prima di addormentarsi rivolge i suoi teneri pensieri a me... che si sveglia e include me nei suoi progetti... che nutre la voglia di stupirmi continuamente.. che fa della sua vita occasione per rendermi felice e tutto se stesso per amarmi...
e ogni tanto  sono io stupida che , dando per scontata la mia felicità, smetto di emozionarmi per tutto questo.. per tutto questo amore che non è concesso a tutti e soprattutto non in così alte dosi..
per noi non si tratta di una visione stucchevole.. ma di una realtà sponsale che ci permette continuamente di scoprire nei rumori e nelle melodie del mondo il loro vero e profondo semantema..
tutto questo..è ciò che oggi ancora provo per te, mio irrevocabile dono...
e aspettare per me che sento una pioggia di schegge dorate nel mio cuore, aspettare altro non è che degustare il preludio al nostro vivere davvero...


" ma poi cos' è un bacio??
un giuramento fatto un poco più da presso,
un più preciso patto,
una confessione che sigillar si vuole,
un apostrofo roseo messo ra le parole "t'amo" ;
un segreto detto sulla bocca,
un istante d'infinito che ha il fruscio di un'ape tra le piante,
una comunione che ha gusto di fiore,
un mezzo di potersi espirare un po' il cuore
e assaporarsi l'anima a fior di labbra "


Rostand - cyrano de bérgerac


amore baciami...baciami...





permalink | inviato da fusiz il 9/6/2008 alle 11:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


7 giugno 2008

..un'altra fine...un'altra estate...

sette giugno...

l'ultima campanella è suonata.. l'ultimo sguardo alla classe che quest'anno ha assistito a pianti e vittorie è stato gettato... il saluto è stato dato a coloro che sappiamo di non rivedere più per i prossimi tre mesi..e non è un male a volte... sono curiosa di partecipare al cammino di alcune amicizie quest' estate... la prima da diciottenne... forse riuscirò a prendere la patente... forse ad organizzare altre giornate con gli amici come oggi.. non credo che giornate così siano belle perchè rare.. ma perchè quest'anno siamo cresciuti in molti... perchè amicizie incredibilmente inaspettate sono fiorite, e tra i banchi di scuola... le mura di uno spogliatoio..e gli scalini in un cortile quattro ragazze si sono trovate e scoperte.. quanti racconti avvincenti quest'anno... non vi ho mai detto che la mia gioia nel lunedì mattina stava nelle confidenze che ci saremmo rivelate alla quarta ora... perennemente fuori dall'aula... non vi ho mai detto che il mio pensiero va a voi tre quando, in preda alla felicità o al terrore, vorrei correre da voi per rifugiarmi nel calore della vostra comprensione..o in un istruttivo rimprovero... camminare con voi accanto a me tra stand universitari mi ha dato il coraggio di avvicinarmi e così lasciarmi alle spalle per un' attimo l'aoristo e il presente.. e fantasticare sull'incerto futuro.. la voglia in me di cambiare luoghi e persone si è come placata quest'anno.. perchè credo che prima di stringere questo legame tra di noi, io non stessi davvero vivendo a pieno il liceo.. mi mancavano tante sicurezze che trovo in voi amiche mie.. tutte quelle che forse non vi rendere nemmeno conto di trasmettermi ogni giorno...è male smettere di credere nella felicità che può recare una nuova scoperta...e se mai ho avuto un simile dubbio.. quest' oggi non più...



".. sono le vie più remote
che portano più vicino a te stesso..
è con lo studio più arduo che si ottiene
la semplicità d' una melodia..

il viandante deve bussare 
a molte porte straniere
per arrivare alla sua, 
e bisogna viaggiare
per tutti i mondi esteriori
per giungere infine al sacrario
più segreto all'interno del cuore.."




permalink | inviato da fusiz il 7/6/2008 alle 15:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 maggio 2008

...per te amica mia...

questa lettera..l'ho scritta stamattina...e  anche se non ci crederai questo è un motivo per cui stamattina non ero presente vicino a te...desideravo che tu leggessi questa lettera che volevo scrivere da parecchio tempo prima della tua partenza..ma siccome ieri non sono riuscita a farlo stamattina volevo prendermi tutto il tempo necessario per scriverti ciò che davvero penso di te..di noi...spero mi perdonerai dopo aver letto queste mie parole.....ti voglio bene...:)


"AUGURI TEEEEEEEEEEESSSSSSSS!!!
cara amica mia..
quando leggerai questa mia lettera forse già sarai lontana, forse starai volando sopra mari e terre diverse verso la tua amata Cuba che osserverà i tuo leggeri passi di ballerina e i tuoi lunghi sorrisi quando ne scoprirai con i tuoi occhi curiosi le sue molteplici meraviglie..averti per un'intera settimana lontana non sarà così semplice, tu sei la mia confidente, il mio sostegno giornaliero, la persona che rallegra le mie giornate scolastiche e l'unica a cui ho mostrato e raccontato la parte più profonda e dolorosa di me..il nostro è un legame vero e sincero, privo di condizionamenti e compromessi, la nostra è un'amicizia nata da un grande dolore che forse però ha portato un po' di quella forza necessaria per vincerlo e comprendere che persone di cui prima non ti curavi provavano il desiderio di conoscerti e di scoprire un'amicizia inaspettata quanto meravigliosa..cara tes..per te oggi si apre un nuovo mondo, cioè..in realtà la tua vita non muterà così da un momento all'altro, però si avvicina sempre più il futuro, scelte e decisioni importanti per il tuo avvenire, uno slancio maggiore verso il futuro..è stato importante per me ieri dare uno sgurado insieme al "dopo"..purtroppo non è così lontano..e già lo so che per quanto abbia sempre sentito la necessità e la voglia di cambiare ambienti e persone intorno a me sarà difficile separarsi esattamente tra poco più di un anno..soprattutto perchè ora stanno nascendo amicizie profonde e vere e se ne consolidano giorno dopo giorno altre..come la nostra..si..tu lo sei..tu sei una di quelle persone per cui ricorderò il liceo come un luogo importante per la mia vita..in cui sono cresciuta e ho provato dell'affetto smisurato..tu sarai una di quelle persone per cui io mi batterò dopo il liceo..perchè perderti sarebbe da stupida..
e ora ti lascio con una poesia del nostro amato neruda che trovo molto significativa..perchè quella "primavera" di cui parla, altro non è che la nostra splendida amicizia...

"nella notte entreremo
per rubare
un ramo fiorito.

oltrepasseremo il muro,
nelle tenebre dell'altrui giardino,
due ombre nell'ombra.

l'inverno non è ancora finito
e già il melo appare
trasformato di colpo
in cascata di stelle profumate

nella notte entreremo
fino al suo tremante firmamento,
e le tue piccole mani e le mie
ruberanno le stelle.

e furtivamente, in casa nostra,
nella notte e nell'ombra,
entrerà con i tuoi passi
il silenzioso passo del profumo
e con i piedi stellati
e il corpo chiaro della primavera.."



ti voglio un bene immenso....tua ali...




permalink | inviato da fusiz il 9/5/2008 alle 14:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


28 febbraio 2008

...scusa ma ti chiamo amore...

"..questo amore così violento..
così fragile...
così tenero..
così disperato..
questo amore..
bello come gionro..
cattivo come il tempo quando il tempo è cattivo..
così felice..
così gioioso..
così irrisorio..
tremante di paura come un bambino quand'è buio..
così sicuro di se'...
questo amore tutt'intero..
così vivo ancora..
e baciato dal sole..
è il tuo amore..
è il mio amore..
è quel che è sta5to..
questa cosa sempre nuova..
che non è mai cambiata..
vera come una pianta..
tremante come un uccello..
calda, viva come l'estate..
ci guarda sorridendo..
ci parla senza dire...
e io l'ascolto tremando..
e grido...
grido per te...
ti supplico..
resta dove sei...
non andartene via..
resta dove sei..
non andartene via..
resta dov'eri un tempo..
tresta dove sei...
non muoverti..
non te ne andare..."

Jacques Prèvert


esco dalla porta di casa tua e ti vedo..
lì in macchina...e stai aspettando me..solo me...
nessun'altro..questa volta..è seduto accanto a te..
da oggi io potrò farlo ogni qual volta ne sentiremo il desiderio..
ogni qual volta il nostro amore ritrovato vorrà conoscere nuovi confini e fuggire via..
mi ha emozionato osservare il panorama che scorreva veloce sotto i miei occhi..
non è stato un viaggio qualsiasi...
se mi voltavo era il tuo sguardo che avrei incontrato...
se ascoltavo una canzone era la tua voce a mescersi con la mia...
se appoggiavo la mano sul cambio che tanto desiderio imparare a conoscere era la tua mano che stringeva la mia...
forse per te questo nostro primo viaggio insieme npon ha significato quanto per me..
e anche se ora le cose non muteranno nell'immediato...
per noi si prospettano nuovi progetti...
nuovi viaggi da organizzare...
nuove giornate da trascorrere...
nuove vacanze da vivere...
non è stato semplice vivere quei giorni senza te..pensadoti lontano..e indaffarato in chissà che...non è stato semplice vedere il display del mio telefono sempre privo di una tua traccia..
di un tuo segnale...di una prova che mi rivelasse che ti mancavo quanto tu mancavi a me...
la rabbia........la delusione........la paura che il nostro amore si fosse dissolto...che fosse una piccola atlantide ormai inabissata...sono stata sciocca ed irragionevole...ho fatto soffrire anche te..lo so....ma egoisticamente desideravo tu soffrissi quanto anch'io continuavo a fare...
non potrei mai avere il coraggio di lasciarti davvero....di porre fine a quella che non è solo una storia...ma una favola...una poesia....un amore che sa farci ridere e fare l'amore con passione...che si mostra al solo tocco delle nostre dita per quella scintilla che ancora scocca tra di noi....
ti amo......




permalink | inviato da fusiz il 28/2/2008 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


27 gennaio 2008

..per te..

nonna...???
hai guardato fuori dalla finestra??ma hai visto che meraviglioso tramonto??
è strano...mi incanto sempre davanti a quel rosa che si mesce col blu della sera...
"e così venne aurora dalle dita di rosa..".....diceva omero... 
entro in casa...e trovo quel tepore che sa di antico..che sa di confortevole..
devo scegliere dei vestiti adatti..per forza..mica puoi compiere questo viaggio col pigiama..
tu sei una signora come si deve..
ma mi accorgo che è difficile..tanto difficile..ogni camicetta colorata mi riporta col pensiero ai pomeriggi d'estate in cui siamo solite bere il the in giardino all'ombra del ciliegio..
ogni fazzoletto piegato con cura ha i segni di una mia infantile sbucciatura..una delle tante che hai curato estinguendo i miei singhiozzi...
indossando i tuoi gioielli..mi immaginavo regina di chissà quale regno...un titolo che ovviamente condividevo con te..
certi odori..certi sapori...certe carezze..io non le ritroverò più...
non sarà più la stessa cosa entrare in quella casa...
perchè varcando quella porta non potrò più stupirmi di non vederti passeggiare canticchiando in cucina in cerca del sale a cui cambi continuamente posto..

i tuoi occhi azzurri sono velati di una leggera patina che li rende stranamente inespressivi a ancora più stanchi..le rughe contratte sulla fronte testimoniano che hai sofferto..fino all’ultimo respiro…

non potrai mai sapere che farò della mia vita..chi diventerò..e come…se sarò una donna forte come lo sei stata tu…se affronterò la vita con tenacia come tu hai affrontato questa malattia che ti ha straziato giorno dopo giorno..se saprò preparare una torta di pane degna della tua..se smetterò di far arrabbiare la mamma…non potrai mai sapere che io e giulia non ripeteremo lo stesso errore delle tue figlie…noi non ci separeremo..noi manterremo la famiglia unita…noi racconteremo di te..noi piangeremo ancora per te…e ti ricorderemo..perchè con te...se ne va una parte di noi..dell’infanzia e adolescenza che hai vissuto insieme a noi..dei pranzi della domenica..delle partite a cavallini...dei compiti di francese dai mille errori..dei consigli sulla vita..delle candeline che negli ultimi anni ti aiutavo a spegnere perché non avevi più fiato..del profumo di bucato che emanavo la tua vestaglia blu di prima mattina…dei tuoi baci leggeri sulla fronte..delle tue risate quando prendevo in giro il nonno..del tuo chiamarci “pinìn”…

io dico addio a una parte della mia vita…
alla bellezza dei giorni che ancora avremmo potuto trascorrere insieme…
alla complicità dei segreti che ancora avremmo potuto raccontarci…
alla dolcezza delle carezze che ancora avrebbero potuto consolarmi…
addio……




permalink | inviato da fusiz il 27/1/2008 alle 18:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


10 gennaio 2008

....noi....

me ne sono probabilmente resa conto solo ieri che un nuovo anno è iniziato..
quando a scuola...nello scrivere la data del giorno..ho tentato di rievocare sbadatamente l'anno passato...ma come si fa a dimenticare quella notte dopotutto..???
che strano pensare a questo nuovo anno iniziato al tuo fianco..
un'emozione diversa mi ha ha preso allo scoccare della mezzanotte...ma pur sempre violenta..straordinaria..la sensazione che le voci e i rumori..fossero musica per le nostre orecchie di amanti..e il cielo color della pece sfondo perfetto per i nostri baci...e addormentarsi sul divano abbracciati un tentativo in più per non doverci separare...sino a quel suono che ci sveglia..e ci costringe a prendere strade differenti..separati solo da un muro ci siamo sentiti privati del dono più grande..l'altro...
vorrei poterti promettere che quest'anno non sarà così duro..
che non sarà così difficile scegliere come proseguire il tuo cammino..
la mia fiducia..la mia totale fiducia..mi spinge a credere che non getterai nel vento la tua intelligenza pratica e le tue capacità in cui devi imparare a credere di più..
diventare un uomo non è semplice..lo so...
forse ciò che può rassicurarti..è che nel momento in cui lo diverrai...
io sarò una donna...e ciò vorrà dire avremo trascorso la nostra vita insieme...
ti amo...




permalink | inviato da fusiz il 10/1/2008 alle 20:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


17 dicembre 2007

..ricordati di me...

una volta io nei tuoi occhi ci vedevo il mondo…
un mondo che io non avevo conosciuto..ma che immaginavo perdendomi nei tuoi racconti di bambina..di ragazza..di donna…
una donna riservata tu…che prima di parlare di sé chiede degli altri..
una donna di cui seguivo ogni movimento con curiosità da bambina…
era bello giocare a bambole sotto quel ciliegio piantato alla mia nascita a cresciuto insieme a me…
in quei giorni d’estate quando mi divertivo a raccontare ad alte voce favole di cui avrei desiderato esserne la protagonista…ed ero così fiera  nello scorgerti nascosta per ascoltarmi..
tu..così delicata in ogni gesto o parola…
sempre pronta a divenire complice delle mie confidenze di giovane inesperta della vita…
il sapore della tue torte..non lo ritrovo in quelle della mamma..ne’ nelle mie…
e forse è per questo che amo fare le torte..perchè questa passione me l’hai trasmessa tu..
perché è una piccola delizia scorgere nel viso di chi l’assaggia piacere…
perché voglio ritrovare tra le pareti della mia casa quell’odore di zucchero a velo e cioccolata fusa…di frittelle che sono riuscita solo dopo molti tentativi ad emulare…
ogni tanto ripenso a quella sera dell’estate scorsa..in cui..vinte entrambe dall’insonnia..ci siamo ritrovate in cucina a mangiare pane a marmellata d’arance..e abbiamo riso..come pazze..come potrebbero fare due coetanee..senza segreti…senza rimpianti..
raramente sbagli su quale sia il film migliore..perchè..non so come tu faccia…ma dal titolo..già riesci a capire se ne sarà valsa la pena essere rimasta un po’ più sveglia del solito…
un pomeriggio…ero in terza elementare…ti ho chiesto di raccontarmi una storia…parlava di una coccinella…e di una farfalla….mi è piaciuta talmente tanto che poi..una volta a casa..l’ho scritta..e fatta pubblicare a scuola…ma non te l’ho mai detto…perché sei talmente umile che avresti potuto persino mentire…e ammettere di non esserne tu davvero l’autrice..
non ti ho mai chiesto dove tu abbia imparato quelle canzoni che sei solito intonare tra i fornelli..chissà perché..devo ricordarmi di farlo…anche ai miei nipoti piaceranno…già lo so..
a cavallini le pedine verdi erano sempre le mie..
le gialle..le tue..
e anche se eravamo in due a giocarci era divertente..
forse..già avevo capito che ad essere importante non è la quantità..ma la qualità…soprattutto se si parla di persone…
le tue parole..seguono il ritmo della memoria..
e i tuoi occhi proiettano malinconie..
è sempre stato così…
ma sarei sciocca a pensare che tutto questo possa durare in eterno…
perché nulla è eterno…nemmeno ciò che vorrei lo fosse…
e ieri…eri così pallida…così minuta in quella vestaglia blu…così fredda..pur vicino a quel calorifero da ore…non vuoi più uscire..nè mangiare…né ridere…né ti importa forse più di quei piccoli segreti che ti ho sempre rivelato coccolandomi nella tua comprensione…
ma tu..ricordi della mia infanzia…???
di quei giorni in cui ancora potevi stringermi tra le braccia tanto ero piccola e bisognosa del tuo calore..??
di quel maglione azzurro che abbiamo scelto insieme….??
di quando coglievo per te fiori rubati dal giardino accanto...per donarteli con tutto il mio amore..??
ricordi delle preghiere che mi hai insegnato..e che prima di addormentarci recitavamo insieme…???
ti prego..ti prego…ricordati di me...

 





permalink | inviato da fusiz il 17/12/2007 alle 18:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


1 novembre 2007

che tesoro che sei....

una luce in lontananza...
è il pullman che arriva..
è che in un baleno ti porta via da me....
e all'improvviso...
sento scivolarmi dalle dita questa giornata tanto attesa che sembrava infinita...ma quando siamo insieme il tempo si tramuta in una clessidra tiranna che ci fa apprezzare gli istanti vicini..tanto quanto temere quelli del distacco..
e ora....ora sento come un senso di vuoto in me amore...
tu...tu sei il grande amore della mia vita...io lo so...ne sono certa...
e talvolta è così difficile...perchè il nostro amore è troppo grande..troppo profondo perchè possa essere imprigionato nel corpo di due adolescenti...
e l'arrivo della notte si porta via ottobre...
e si avvicina il tuo compleanno..e ho così voglia di vivere quel gionro insieme a te...
a te che ora non so dove sei...
ma se soltanto il mio sguardo si posa su quel meraviglioso anello che mi hai donato...
ecco che allora ti sento un po' vicino a te.....
e ora...ora he sento freddo mi infilo la tua felpa blu..forse un po' troppo larga..un po' troppo corta per te..ma perfetta per me...
poche....ma sincere parole d'amore.....che non riescono a trasmettere forse questa turbinio di emozioni che sento dentro.....
dio quanto ti amo.....




permalink | inviato da fusiz il 1/11/2007 alle 19:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


17 ottobre 2007

da qualche giorno a questa parte...

 



ho voglia di staccare la spina e correre da te...
proprio come sei stato tu stesso a fare lunedì...
forse perchè non ci sentivamo lontani solo fisicamente...ma tristi...sperduti senza l'altro...in balia di stupide insomprensione la cui soluzione sta in un semplice abbraccio...
nell'emozione di vederti inaspettatamente sbucare da quel pilastro per corrermi incontro...
sta nel rivivere odori e sensazioni autunnali che ci hanno tenuto per mano un anno fa..quando ancora non era il nostro amore a farlo...
ho voglia di correre da te mio tesoro..
mia eritropia...
è vero ciò che si dice..l'amore ha attenzione se non per l'amante...
e ignaro del resto, ci nasconde al mondo...a chi non potrebbe capire le piccole scintille che provoca il nostro cuore...le frecce scagliate dall'amante per poi tornare inevitabilmente all'origine....l'amore mi ha nascosto al mondo..ma mi ha davvero svelato a te amore mio....




permalink | inviato da fusiz il 17/10/2007 alle 18:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


8 ottobre 2007

per te...

 dal pullman...unico mezzo che mi permette di raggiungerti..osservo  il paesaggio che velocemente scorre sotto i miei occhi attenti e continuamente muta...
sono in pullman e penso che la strada che sto percorrendo mi era sconosciuta fino ad un anno fa..che per molto tempo nemmeno l'ho ricordata...che ora invece ne conosco ogni curva...
i tratti in cui il traffico si fa più spesso...volgo lo sguardo a oriente nel punto preciso in cui una volta mi hai mostrato un meraviglioso salice...oltrepasso quel ponte dipinto di blu che svela i pochi metri che mi separano da te e finalmente sono li'...scendo...e ogni volta osservo la vetrina del fiorista..le composizioni floreali e i piccoli biglietti colorati su cui immagino di scrivere per te...e il mio sguardo per un attimo poi si posa su quei gusti di  gelato che da tempo progettiamo di scoprire insieme al termine di una delle tante gionate insieme..
la salita..oh no..quella è lunga....e ancora prima che possa intraprenderla..ecco che appari tu...in sella al motorino su cui molte volte siamo scappati insieme in cerca di un momento solo per noi..come quella sera di luglio al sacro monte...quanto freddo..quante buche per la strada...quante emozioni nello stringerti e abbandonarmi a te e alla tua voglia di portarmi via da tutti e dal mondo intero solo per avermi tua....
la scuola è inziata....e i ricordi a volte bruciano....manca la libertà di volare via insieme....la possibilità di progettare insieme ogni nostra giornata nella quale i libri ora sono protagonisti...
settembre.....e poi ottobre....non è passato così lentamente come ci saremmo immaginati...ma la lontanaza che spesso grava tra di noi porta piccoli sassolini a trasformarsi in macigni che hanno minacciato di schiacciarci, spinti dal nervosismo, dalla delusione di non poter stare insieme...
ho avuto paura.....molta più del solito...
e sabato sera la pioggia ha bagnato le strade della nostra città permettendoci con gioia di stare insieme....di coccolarci su un divano bianco...di emozionarci d'innanzi alla scena dolce di un film scelto insieme.....piccole gioie che ti scaldano il cuore..magici attimi che cancellano l'amaro in fondo alla gola e regalano amore...
forse tutto questo lo sai già.....
però....è sempre bello ricordarti quanto amore provo per te...
quanto ogni cosa rivolga il mio pensiero a te....
perchè non ti vivo solo nel momento i cui ti sono accanto....
ma nell'attimo in cui ricordo di noi...
o in quello in cui l'attesa mi logora e faccio progetti....
ti amo come da qui alla luna....




permalink | inviato da fusiz il 8/10/2007 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


21 settembre 2007

vivendo si cade...ma poi ci si rialza..

so che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare..
affrontandone le conseguenze..
so che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai,
è invece una di quelle poche che ti aiuterà a rialzarti...
so che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze,
sarebbe una tragedia se lo credesse..
so che non importa in quanti pezzi il mio cuore si è spezzato,
il mondo non si ferma aspettando che io lo ripari..
quando la porta della felicità si chiude..un'altra si apre..
ma spesso..troppo spesso..
guardiamo così a lungo quella chiusa, da non vedere quella che è stata aperta per noi..
è vero che non conosco ciò che ho prima di perderlo..
ma è anche vero che non so ciò che mi è mancato prima che arrivi..
ci sono momenti nella vita in cui qualcuno manca così tanto che vorrei plasmarlo dai miei sogni per non doverlo vivere solo quattro.meravigliosi secondi...
sogno ciò che mi va..
vado dove voglio..
sono ciò che desidero essere,
perchè so che ho solo una possibilità di fare le cose che voglio fare..
so che quando sono nata, stavo piangendo mentre tutti intorno a me sorridevano..
ma voglio vivere la mia vita in modo che quando morrò sarò l'unica a sorridere tra le lacrime degli altri..




                                                         scritto molto tempo fa...e ritrovato in un cassetto....




permalink | inviato da fusiz il 21/9/2007 alle 21:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


14 settembre 2007

calma ritrovata....

e la prima settimana di scuola è praticamente giunta al suo termine...
settimana per niente semplice...
è dura rimettersi sui libri dopo tre mesi..
dopo pomeriggi che molto spesso hanno portato i miei progettti alla loro realizzazione...
e questa settimana invece..mi sopno sentita sobbarcata da lavoro....tanto...
e il nervosismo si è impossessato di me...rendendomi così....così...
e ogni mattina, quando entro in quella classe..
non sono così felice come vorrei..
cammino verso il mio posto..e incontro sguardi ostili...saluti mancati...
poi mi siedo...e mi volto...
da una parte il mio migliore amico..l'amico di tante confidenze e molti pianti...
l'amico che mi sta accanto ormai da sette anni....e sempre con lo stesso affetto...
dall'altra..un'amica meravigliosa scoperta per caso....
scoperta per quella voglia dentro me di aiutarmi nel mio piccolo...
di farti comprendere che anche se avevi perso una persona unica....ne avevi trovato un'altra pronta a donarti tutta la sue amicizia...
voi due...la mia isola felice....gli amici di cui mai potrei fare a meno....
e ora...ora mi appresto a cambiare volto alla mia stanza....
basta foto di vacanze lontane..di amicizie finite e perse nel tempo...
ora voglio circondarmi di questa estate....delle espereinze meravigliose che mi sono state concesse....voglio circondarmi di te...in ogni angolo...voglio ritrovare ad ogni sguardo la sabbia di giulianova...il ricordo dei baci del nostro ultimo gionro....immagini rubate ma mai così dolci..
ho voglia semplicemnte di te.....di te che hai pensato ingenuamente che avessi smesso di amarti...
di te..che mi hai ascoltata e confortata per l'ennesima volta...
di te che mi porti le brioches ai mirtilli la mattina..
di te che mi fai dono di una castagna...la tua promessa per un altro inverno insieme...
e...se le parole tracciano il destino delle cose....
allora ti amo.....




permalink | inviato da fusiz il 14/9/2007 alle 21:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


7 settembre 2007

siamo giunti al capolinea...

già...
 siamo giunti ormai al capolinea di questo capitolo estivo...
stiamo per tornare a mattini colmi di sonno...
a cappuccini tra una lezione e l'altra...
alla liberatoria sigaretta dell'intervallo...
a giornate più corte..
e prive di quel sole che fino a tardo pomeriggio ci ha accompagnato in questa estate..
a baci veloci la mattina prima di scappare nelle aule..
a messaggi cladestini durante le ore più noiose...
mancano due giorni...due giorni e poi tutto questo ricomincerà...
penultimo anno di liceo...
quanto vorrei fosse l'ultimo per cambiare molte cose di una quotidianità che sono portata ad accettare..
e in questa fresca sera di settembre mi guardo ancora una volta indietro..
ma non di molto..fino a giugno...
quando ho tirato un sospiro di sollievo al suono dell'ultima campanella..
quando ho abbandonato in quell'aula dispiaceri...e risate..nei momenti migliori..
quando facevo mille progetti...
quando mi sembrava di avere il mondo ai miei piedi..ai nostri piedi...
estate del mio primo lavoro...
estate della nostra prima e meravigliosa vacanza insieme..
estate di amicizie...vere..sincere...tante quante basta per capire che in fondo non ho sbagliato poi tutto...
estate in cui ti ho visto crescere....estate..in cui tu mi hai vista crescere amore mio..
non è semplice descrivere l'inspiegabile tristezza di certi pomeriggi al ricordo di quelli passati sempre insieme l'estate scorsa...
nè la noia che rivestiva alcune mattine..
o la malinconia nel non averti accanto nelle giornate di pioggia amore..
estate di riflessioni...
messi alla prova ogni giorno..dal lavoro..gli orari diversi...la lontananza..persone che ancora non mi accettano accanto a te...
estate in cui amato tanto...profondamente..intensamente..
estate...
grazie...e arrivederci estate.....





permalink | inviato da fusiz il 7/9/2007 alle 21:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


13 agosto 2007

impossibile descrivere.......te....

la serata non era stata proprio come ce la saremmo potuti aspettare...
una sirena che suona ininterrotamente e si porta via il nostro prezioso tempo...
e una volta soli....il mio telefono che suona...
e quella delusione che si sente dentro quando improvvisamente ci si rende conto che tutto è andato per il verso sbagliato..quando la notte sembra divenire teatro di rimpianti e rimorsi...
e mi arrabbio..come troppo spesso sto facendo in questo ultimo periodo..quanto votrrei possedere istanti..molti più istanti per me..per noi..quando vorrei che davvero esistesse una bolla di sapone ad inprigionarci e ad allontanarci da tutto il resto...
della domenica..adoro la colazione...quell'odore di latte e miele che posso percepire fin dalla mia stanza...le brioches calde e la marmellata di mirtilli che..come ho sempre fatto fin da bambina..conservo per la domenica..forse perchè è la più dolce..forse perchè è la più buona...
della domenica appena trascorsa...ho adorato tutto...
il vederti apparire nella mia stanza con ancora il letto sfatto..e i vestiti per terra...
il viaggio in macchina con i miei...e la relativa consapevolezza di quanto le cose siano cambiate..della semplicità nello stare insieme a persone che prima consideravi così lontane..
e mi è piaciuto passeggiare insieme a te in un luogo che mi ha vista crescere..che fin ora nulla sapeva di te...di te che da un anno sei nella mia vita..di te che ti ci sei fatto spazio col tua dolcezza e premura..con quell'amore che anche ieri ti ho visto negli occhi quando siamo riusciti a stare un po' soli e abbiamo fatto con dolcezza l'amore in un prato accanto ad un ruscello..
sai...in macchina ieri..quando dormivi ti ho guadato..nemmeno io so per quanto..
e quasi non mi sembrava vero che fossi li' con me..che avessimo vissuto mano per mano tutte quelle emozioni in una sola gionata..e mi sono resa conto che..per la prima volta nella mia vita..niente è andato storto con te...che appena ti ho visto..ti ho voluto per me..con me...ed è succsso esattamente quello che ho desiderata con tutta me stessa...perchè con te..quella scintilla che molti credono non esistere più..è scoppiata....
e nulla è più meraviglioso che amare...ed essere amati così....




permalink | inviato da fusiz il 13/8/2007 alle 15:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


4 agosto 2007

....


 





                                                           è tornata...
                                                     la magia dico...




permalink | inviato da fusiz il 4/8/2007 alle 11:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


31 luglio 2007

e ora...

che tutto è pronto...
che tutto è deciso..
ora non riesco più a godermi tutto questo...
i miei occhi sono velati dalla tristezza..
dall'incomprensibilità dell'ascoltare da sola questa canzone che prima avrei voluto condividere con te... 




permalink | inviato da fusiz il 31/7/2007 alle 22:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


26 luglio 2007

si parla....

si parla di orari del treno...
di scali....
di passaggi...
di hotel...
di spiagge...
si parla di un sogno...il nostro sogno...
quello di non avere limiti nè orari...
di poter assistere ad un'alba sulla spiaggia...
noi due soli..stretti in uno di quegli abbracci da togliere il respiro...
si parla di allontanarsi per un po' dalla realtà che giornalmente ci circonda..
e sapere di poter realizzare tutto questo con i nostri mezzi è ancora più gratificante..
non trovi..???
si parla di stare insieme in ogni momento...
di svegliarmi la notte e trovare te al mio fianco...
di inoltrarci in un mare sconosciuto...
in una realtà che mai avremmo creduto potesse essere nostra...
è strano pensare che a quest'ora..solo un anno fa...
ero ignara di tutta la felicità che provo da mesi...
una felicità che mi ha investita come un'onda...
e amore....ti prego...cavalchiamola ancora per molto quest'onda....








permalink | inviato da fusiz il 26/7/2007 alle 14:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


17 luglio 2007

sono stata sciocca..

già..questa settimana mi sono davvero comportata da sciocca...
è che..ogni tanto...mi prende un magone..
quel magone che non è il risultato di una faticosa corsa..
quel magone che mi portava a cercarti nel vento...
a ritrovarti in ogni gesto o parola..
mi dispiace così tanto di averti forse reso questa tua settimana di vacanza difficile..
ma che ne so di cosa mi sia preso...
e domenica...
sapendoti al mio cancello..ero agitata..quasi come se quel gesto non si fosse verificato altre volte..
forse perchè ha decibel diversi la paura di perdere chi ami
può urlare o sussurrare..
ma ti grida dentro in ogni caso..e se ti metti in ascolto..
ne hai dentro una anche tu adesso..lo so..
ha i suoi decibel e il suo diritto di urlare..
e se anche ti dicono che passerà..intanto è li' adesso..
a suonarti dentro..a te..
quando io ero bambina le emozioni erano musica forte per me..
così come i mobili erano  giganteschi...
le stanze labirintiche..
e la vita non altro che il viaggio di gulliver...
e forse...anzi no...
poi ci si accorge sempre di quanto si sia vista una montagna in un granello di sabbia..
o l'intera volta celeste in una stella...
scusami....
 




permalink | inviato da fusiz il 17/7/2007 alle 10:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


7 luglio 2007

ti apro il mio cuore...

sette luglio...
sabato sera...
e mi ritrovo seduta in giardino a stringere tra le dita una sigaretta che sa d'amaro..
gli amici sono partiti..
e tu..tu sei lontano..
in quel lontano in cui mi sarei dovuta trovare anch'io...ora forse stretta a te...
mi fa male pensare che tu sia li' ed io no...
mi ha fatto male ieri sera sentirvi progettare questo viaggio tutti insieme...
e anche quando credevo che i miei occhi non comunicassero tutto ciò..
tu hai capito..
tu mi hai stretta...
tu hai rinuciato a parte di quei giorni per me...
tu..hai sofferto per il nostro ultimo abbraccio...
e..nelle tue lacrime...
nelle nostre lacrime..ho capito la profondità e la bellezza del nostro amore..
mi mancherai da morire....









permalink | inviato da fusiz il 7/7/2007 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


26 giugno 2007

e....

ancora una volta....
ti chiedo di starmi vicino amore mio....






permalink | inviato da fusiz il 26/6/2007 alle 17:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


24 giugno 2007

e...

 in una fresca sera d'estate...
ho ancora voglia di poesia...
forse proprio perchè la mia vità è una meravigliosa poesia...






"..amarti
fu l'effetto di uno sguado inedito
come una canzone vergine
cantata a primavera..
il volo non sanno i tuoi occhi
della colomba messaggera che fosti
che dura e non si ferma nel cielo
del mio cuore..
non dirmi
di guardar le rose
stringere il vento nella mano
porgerti l'azzurro inconsumabile..
anche nell'oblio involontario
l'afrore alato della tua colomba
sarà canzone che non conosce addio.."




permalink | inviato da fusiz il 24/6/2007 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


18 giugno 2007

oggi...semplicemente oggi..






"..vorresti essere amato?
e tu fa che il tuo cuore non si discosti
dal sentiero di ora
essendo ogni cosa che ora tu sei
non essere mai altro che non sei..
così i tuoi cortesi modi di vita,
la tua grazia,
la tua più che bellezza
saranno un tema d'elogio senza fine..
e l'amore..non altro che un puro dovere.."

                                        edgar allan poe




permalink | inviato da fusiz il 18/6/2007 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


15 giugno 2007

ci sono momenti...

ci sono momenti...
in cui la realtà sembra imprigionarsi in una stanza...
in cui attimi interminabili scandiscono il nostro amore...
ci sono momenti..
in cui dimentico almeno per un attimo il dispiacere e l'amarezza...
in cui penso che per essere felice non mi basti che tu...
........ti amo presente del mio presente....freschezza nella notte...calore della mia vita...






permalink | inviato da fusiz il 15/6/2007 alle 12:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


14 giugno 2007

io non so...

io non so perchè quando ascolto la musica venga così assalita dai ricordi...
da flash non sempre sbiaditi...da mani che in quel momento stringevano la mia...
io non so perchè sia così difficile essere felici...
perchè alla propria felicità non sempre corrisponda quella degli altri...
ma gli amici.....non sono quelli che dovrebbere gioire delle nostre goie....e rammaricarsi dei nostri dispiaceri......non sono forse loro gli amici...???
purtroppo non sempre è così....
questo però...non vuol dire che siamo soli....




permalink | inviato da fusiz il 14/6/2007 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


12 giugno 2007

aria di cambiamenti...

martedì dodici giugno...
la scuola è finita..
il sole è tornato..
soltanto ora.....ora che questo anno scolastico si è concluso posso posso deliniarne un bilancio..
che dire...che quest'anno è stato difficile...e particolare..sotto molti punti di vista...
di certo....alla fine della travagliata estate dell'anno passato..
mai avrei immaginato questo fiume di novità..
mai avrei immaginato..
di ritrovare l'unica forse che abbia mai incarnato il termine di "amica"...
quella che per anni mi è stata vicina..assistendo alle mie cazzate..e ai miei successi...
l'amica delle tante prime esperienze in due...
quella delle confidenze nel cuore della notte..
semplicemente lei...
mia avrei creduto che il mio migliore amico potesse regalarmi così tante emozione..
che potesse semplicemente con uno sguardo capire...tante cose...e rendermi partecipe non solo di ore di scuola..ma di sefreti importanti...custoditi con l'anima...
quest'anno ho scoperto anche delle persone...
le due martine...
le mie inseparabili compagne di banco..così diverse tra loro...
persone stupende che..certo..non è stato semplice scoprire..ma che poi..
quest'anno...alcuni legami che credevo molto forti si sono sciolti....
non certo definitivamente....
però...ci sono stati parecchi momenti in cui mi sono resa conto di quanto io e te fossimo diverse...
di quanto fossimo cambiate rispetto soltanto a pochi mesi prima...
sembra quasi che ognuna delle due abbia preso una direzione diversa...
ed io ancora non so se questa direzione ci porterà a riincontrarci amica mia...
forse nemmeno è così negativo esserci separate per un po'...forse entrambe aspettiamo un segnale dall'altra...troppi forse mi affollano la testa...
così come la voglia di scoprire cosa il futuro ci riserverà..
quest'anno poi......
beh....ho incontrato la mia metà....
la persona che durante questi lunghi e difficili mesi..scanditi da gioie e disapori..
mi è stata accanto..
con pazienza..con gentilezza...con qualche no...con amore....si è fatta spazio nel mio cuore...
spazio che giorno dopo giorno ha raggiunto dimensioni sempre maggiori..
lo sai amore mio..non èp semplice trovare le parole che sappiano descrivere ciò che proviamo l'uno per l'altra...la luce che abbiamo ancora oggi dopo tutti questi mesi nel prenderci per mano...nel fare progetti..nel preparare insieme la tavola...nello scoprirci nelle canzoni...nel fare l'amore...nel riordarci quanto ci amiamo...
quest'anno...parecchie cose sono cambiate per me...
quest'anno....ho preso la vita per mano....




permalink | inviato da fusiz il 12/6/2007 alle 15:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio       
 
 




blog letto 146500 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

testi songs
bEa
marty
lesilencedelamusique

dirty_princess
elfo glun
straight from hell
vale
principessa zaffiro
carmen
jadina
stefy
glitterine
anto
sary
semplicemente
pazzia
beba
mary
erica
titty
patafrulli
gabbiano
kikka
jerryspringer
caramella
fede
gabri
blowup
glitter
tesorina
ammica
patonzi
emy
ire
mangu
rossy
irrecoverable
piccolaV
giojolla
dark lady
chiaretta
dormiente
riddu
gineeeeeeeee
micuz
darkettina
piccolaxsempre
sulla luna..
fallen_angel
lacrima_di_cristallo_
hope
bea
smoke_in_your:eyes


..per il mio cuore basta il tuo petto,

per la tua libertà bastano le mie ali.

dalla mia bocca salirà fino al cielo

ciò che stava sopito sulla tua  anima.



..é in te l'illusione di ogni giorno.

giungi come la rugiada sulle corolle,

scavi l'orizzonte con la tua assenza

eternamente in fuga come l'onda.


..ho detto che cantavi nel vento

come i pini e come gli alberi maestri delle navi,

come quelli sei alto e taciturno

e di colpo ti rattristi, come un viaggio.


..accogliente come una vecchia strada

ti popolano echi e voci nostalgiche

io mi sono svegliatoe a volte migrano e fuggono

gli uccelli che dormivano nella tua anima..


                                          Pablo Neruda




























































































































CERCA